Anche a Venezia la normalità è sopravvalutata

Ero in una delle 10 librerie più belle del Mondo, ero lì con persone veramente speciali, ringrazio il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro per l’accoglienza ma soprattutto l’assessore Laura Besio una donna molto attenta alle politiche sociali, abbiamo parlato di inclusione, barriere architettoniche ma soprattutto di umanità. Perché è vero che Venezia ha 450 ponti ma è pur vero che è una città compatta, educata e civile e vi garantisco che questi ponti erano invisibili di fronte la gentilezza di una città storica che non perde i propri valori, simbolo di amministrazione vincente con gran voglia di ripartire. Grazie Venezia, grazie a tutti coloro che sono passati numerosi, vi voglio bene ♡

Un grazie anche alla libreria Acqua Alta per avermi ospitato!

Pubblicato da Katiuscia Girolametti

Rianimo le parole uccise dalle bocche cucite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.