Crea sito

Diverso da chi

Ai miei figli dico sempre che nella vita si può sbagliare che prendere delle decisioni comporta responsabilità e il fallimento può essere una possibile riuscita, insegno pure che è giusto inseguire sempre i propri sogni, purché questi sogni ci rendano davvero felici, insegno che non bisogna omologarsi ma distinguersi e che molto spesso dire la cosa giusta comporta un peso enorme perché non tutti sono disposti ad ascoltare.

Dico loro di lottare perché i mediocri sono un muro di gomma nei quali si rimbalza senza mai ottenere nulla. Insegno a donare in termini di tempo, di gesti, di parole, dire: grazie, prego e scusa; insegno che spesso la gente è cattiva ma possiamo perdonare, spesso la gente è arrabbiata ma non per questo smette di volerci bene.

Ma una cosa importante non devono mai e poi mai fare: essere omertosi.
L’omerta’ uccide tutti i valori e la dignità dell’uomo.

L’omerta’ è ovunque non è solo mafia, l’omerta’ è nelle scuole, nelle famiglie, nelle istituzioni.

L’omerta’ è quella piccola parte schifosa e viscida che usano per coprirsi le spalle dalla porcate tra vigliacchi.

L’omerta’ scatena guerre tra poveri infinite dalle quali nessuno esce indenne.

Ecco ai miei figli insegno che nella vita possono diventare chi vogliono e sono certa che non sceglieranno mai di essere un rifiuto urbano.

Ancora sembra un brutto incubo, un incubo che stiamo vivendo e sognando tutti insieme eppure, Facebook è lì a ricordare quello che accadeva un anno fa proprio in questi giorni, un anno fa quando la mia pancia era al settimo mese di gravidanza, un anno fa quando mi sono orgogliosamente occupata della settimana del disabile, […]

Contina a Leggere

I limiti sono congetture mentali. 23 agosto un caldo umido da restare appiccicati come mosche in una ragnatela, strade deserte e quella strana voglia di vivere un’estate tutta la vita. Nella mail di prenotazione ci avevano consigliato abiti lunghi, ovviamente comodi, scarpe chiuse, percorso all’ombra, ma soprattutto la garanzia di accessibilità per sedia a rotelle […]

Contina a Leggere

Ciao Daniele ti scrivo una lettera perché oggi ho ritrovato questa tua foto, ti scrivo una lettera perché tu possa rileggerla magari un giorno, ti scrivo una lettera perché non devi mai dimenticare la forza con la quale affronti la vita tu mio esempio tu mio cuore tu mio tutto. Ti ricordi quando il carnevale […]

Contina a Leggere

Come promesso ecco la seconda attesissima data di #nessunoescluso evento socio-culturale: abbracciato, sostenuto e fortemente voluto dalla nostra nuova Amministrazione Comunale; infatti per la prima volta nella storia di Ciampino un confronto diretto tra genitori, famiglie, disabilità, istituzioni, scuola e sport. Inclusione a 360° per una giornata completamente dedicata ai diritti del disabile con la […]

Contina a Leggere

Settimana Mondiale dei diritti del disabile per la sensibilizzazione e l’inclusione sociale delle persone con disabilità, sostenuta dal Comune di Roma il 3 dicembre alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale Fabrizio Giovenale. #NESSUNOESCLUSO DI KATIUSCIA GIROLAMETTI E FRANCA DE PADOVA Diritti delle famiglie, integrazione, inclusione, scuola e sport. Interverranno: – Marzia d’Anella: poetessa, attrice […]

Contina a Leggere

Que será, será Whatever will be, will be… Innanzitutto grazie per esservi prestati al sondaggio di oggi ? Sondaggio di oggi ➡️➡️➡️➡️ https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=420966538561655&id=100019449372189 Eccoci giunti alla 22° settimana di gestazione, l’esame è stato lungo, emozionante, Manuel e Daniele borbottavano di sottofondo come un branco di calabroni, un’ora e mezza estenuante, l’ospite in pancia non si […]

Contina a Leggere

Sono nata con il piede sull’acceleratore. A tre anni ero alta come una bambina di sei, a cinque anni già sapevo leggere e scrivere, a dodici anni già sapevo guidare, a diciasette anni presi la maturità, a ventidue anni acquistai casa, a ventitre anni il matrimonio, a ventisei anni il primo figlio. Il mio tempo […]

Contina a Leggere

Io non voglio l’aiuto di nessuno. No non sto parlando di orgoglio e capisco che possa sembrare più un’ostinazione, spesso un’affermazione che viene confusa con pensare di saper fare meglio degli altri ma vedete, è un errore anche questo. Io non voglio l’aiuto di nessuno è probabilmente la fase due dell’accetazione della disabilità, una fase […]

Contina a Leggere