Perché non deciso di scrivere la normalità è sopravvalutata?

Perché ho deciso di scrivere la normalità è sopravvalutata?
“La normalità è sopravvalutata” vuole scardinare una serie di pregiudizi sul mondo dell’Altro, innanzitutto per quanto riguarda il concetto di normalità. Come definire la normalità? Chi sono le persone cosiddette normali? Se provate ad entrare in sintonia con Daniele e con i bimbi/ragazzi come lui vedrete che si divertono come ci divertiamo noi, che il concetto di gioia e felicità è lo stesso che abbiamo noi, che desiderano le stesse cose che vogliamo noi. E allora? E allora c’è un muro di ignoranza che va scalfito. Di autismo si parla poco così come di disabilità in generale, e quasi sempre quando accade un fatto di cronaca che ci impone alla riflessione collettiva… Continua su sguardo ad est

Pubblicato da Katiuscia Girolametti

Rianimo le parole uccise dalle bocche cucite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.